Microsoft Edge, Microsoft, Browser Internet Firefox, Mozilla, estensioni OpenOffice, software libero, Writer, Impress, Calc PadFone, smartphone Matroska, multimedia Avast, antivirus, sicurezza html5, flash, giochi iPhone, iPod touch e iPad infografica, internet browsers, opera, mozilla firefox, chrome, internet explorer cloud computing, internet

giovedì 22 settembre 2016

Guida a Microsoft Edge: come aggiungere funzionalità con le estensioni.

Microsoft Edge è già uno strumento ottimale per esplorare il Web, ma ora le estensioni offrono ancora più potenzialità. Le estensioni sono piccoli programmi che aggiungono funzionalità al browser.

Microsoft Edge è stato progettato per essere un browser web leggero, con un motore costruito intorno allo standard web, che prende il nome di "EdgeHTML", "progettato per l'interoperabilità con il moderno web". Si rimuove il supporto per le tecnologie legacy, come ActiveX, a favore di estensioni e all'integrazione con altri servizi Microsoft, come ad esempio l'assistente Cortana e Microsoft OneDrive, e offrirà anche strumenti di annotazione e di una modalità di lettura.

Edge, infatti, secondo i più recenti test, è risultato essere alla pari della concorrenza, anzi in alcuni casi migliore, e comunque molto più ottimizzato rispetto al precedente Internet Explorer. Oltre alle ottimizzazioni in prestazioni, sono state introdotte anche alcune interessanti novità, ad esempio la possibilità di poter scrivere delle note su pagine web, che poi possono essere salvate nell'elenco di lettura, in One Note o sui preferiti. Oppure la recente funzionalità introdotta col nuovo aggiornamento (Versione 1511), che consiste nella possibilità di visualizzare un'anteprima in miniatura della pagina web caricata in una scheda non attiva, passando il mouse sulla scheda stessa.
microsoft-edge-mozilla
Il browser graficamente si presenta come Universal App, con uno stile quindi simile alle altre nuove app di sistema introdotte con Windows 10, inoltre è possibile cambiare il tema del browser e scegliere tra 2 versioni: tema chiaro e tema scuro.
Leggi anche: Guida a Microsoft Edge: porta con te le tue letture in autobus o nel week-end.
Tuttavia il browser risulta essere ancora non completo al 100%, alcune funzionalità risultano essere mancanti rispetto alla controparte "Internet Explorer". Comunque da poco sono state introdotte le estensioni, ormai presenti in tutti i browser.
Menu di scelta rapida per le estensioni in Microsoft Edge
Le estensioni consentono di:
Ottenere nuovi modi per interagire con il browser. L'estensione Movimenti del mouse, ad esempio, consente di esplorare il Web con il pulsante destro e un gesto rapido del mouse.

Usare comode funzionalità in background. Ad esempio, le estensioni per bloccare la visualizzazione della maggior parte degli annunci pubblicitari.

Aggiungere pulsanti per eseguire più operazioni in una determinata pagina. Con questo tipo di estensione, puoi aggiungere un pulsante per tradurre una pagina o condividere nei siti di social media.

Nota.
Alcuni pulsanti vengono visualizzati solo quando puoi usarli in una determinata pagina. Ad esempio, il pulsante Traduttore verrà visualizzato solo quando visiti una pagina scritta in un'altra lingua.

Ottenere estensioni dallo Store.
Per trovare le estensioni e aggiungerle al browser, seleziona Microsoft Edgesulla barra delle applicazioni di Windows e quindi seleziona Altro >Estensioni > Ottieni estensioni dallo Store. Dopo aver installato un'estensione, segui le istruzioni sullo schermo per attivarla in Microsoft Edge.

Mantenere le estensioni a portata di mano.
Seleziona Altro per vedere tutte le estensioni. Usi di frequente un'estensione? Per mantenerla a portata di mano, seleziona Altro , tieni premuto o fai clic con il pulsante destro del mouse sull'estensione e quindi seleziona Mostra accanto alla barra degli indirizzi.
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Guida a Microsoft Edge: porta con te le tue letture in autobus o nel week-end.

L’elenco di lettura in Microsoft Edge offre una posizione in cui puoi salvare gli articoli o altri contenuti che vuoi leggere in seguito, ad esempio durante il tragitto in autobus o nel week-end, quando preferisci. Vedrai il tuo elenco di lettura in tutti i tuoi dispositivi Windows 10 quando esegui l'accesso con un account Microsoft.

Microsoft Edge è stato progettato per essere un browser web leggero, con un motore costruito intorno allo standard web, che prende il nome di "EdgeHTML", "progettato per l'interoperabilità con il moderno web". Si rimuove il supporto per le tecnologie legacy, come ActiveX, a favore di estensioni e all'integrazione con altri servizi Microsoft, come ad esempio l'assistente Cortana e Microsoft OneDrive, e offrirà anche strumenti di annotazione e di una modalità di lettura.
microsoft-edge
Quando trovi un articolo che vuoi salvare per leggerlo in seguito in Microsoft Edge, seleziona la stella Aggiungi a Preferiti o Elenco di lettura e quindi seleziona Elenco di lettura > Aggiungi.
Leggi anche: Guida a Microsoft Edge: Porta con te le tue letture.
Oppure fai clic con il pulsante destro del mouse su qualsiasi link e selezionaAggiungi a Elenco di lettura anche senza visitare la pagina.

Quando sei pronto per leggere, seleziona Hub e quindi Elenco di lettura .
Screenshot dell'Elenco di letturaLeggi con meno distrazioni.
Per un layout semplice e pulito con meno distrazioni, seleziona Modalità lettura
Immagine dell'icona Modalità lettura
nella barra degli indirizzi. Puoi anche modificare lo stile (chiaro, medio o scuro) e le dimensioni dei caratteri della modalità lettura in base alle tue preferenze. Seleziona Altro
Immagine dell'icona Altro

Impostazioni.
Immagine che mostra il pulsante della modalità lettura
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Guida a Microsoft Edge: scrivi e prendi appunti nel Web.

Microsoft Edge è l'unico browser che permette di prendere appunti, scrivere, scarabocchiare o evidenziare direttamente nelle pagine Web.

Puoi quindi salvare e condividere le tue note nei soliti modi.

Aggiungi note alle ricette, invia qualche suggerimento per i regali di compleanno o disegna semplicemente dei baffi sulle foto di celebrità: il Web diventa la tua tela.

Microsoft Edge, conosciuto con il nome in codice Project Spartan durante lo sviluppo, è un browser web sviluppato da Microsoft e incluso in Windows 10.
Microsoft_Edge_logo.svg
Ufficialmente presentato il 21 gennaio 2015, ha sostituito Internet Explorer come browser predefinito di Windows. È anche il browser predefinito per Windows 10 Mobile, la versione per smartphone e tablet.
Leggi anche: Microsoft Edge il nuovo browser di Windows 10.
Seleziona Crea una nota Web
Immagine dell'icona Crea una nota Web
per iniziare a scrivere nella pagina attiva.
Screenshot di appunti e frasi evidenziate in una pagina Web.
Usa la penna per scrivere con touchscreen o mouse, l'evidenziatore oppure digita
Immagine dell'icona per digitare una nota
una nota e quindi condividila .
Screenshot di appunti e frasi evidenziate in una pagina Web
1. Penna 2. Evidenziatore 3. Gomma 4. Digitare una nota 5. Ritaglio.
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

martedì 20 settembre 2016

Pale Moon è più completo di Firefox, ma anche più leggero.

Pale Moon è un interessante progetto di un browser alternativo basato su Firefox, ottimizzato però per rendere al meglio esclusivamente sul sistema operativo Windows includendo svariate ottimizzazioni che rendono la navigazione molto più veloce e reattiva.

Gli sviluppatori del progetto Pale Moon hanno voluto mantenere la stessa identica interfaccia grafica di Firefox, rimuovendo per alcune funzionalità extra non ritenute fondamentali dai developer come ad esempio  funzioni di accessibilità ed i filtri famiglia.

Caratteristica principale di Mozilla Firefox è quella di essere open source dal cui codice sorgente possono nascere anche molti altri porgetti dedicati come ad esempio il browser Iceweasel oppure anche Pale Moon.
pale-moon-logo-1
Pale Moon include anche una home page rivisitata che possiamo comunque sostituire in un secondo momento con un nostro motore di ricerca preferito, essendo basato su Firefox rimane il supporto per add-on e temi di terze parte.

Da notare inoltre che in Pale Moon sono state introdotte diverse ottimizzazioni per HTML5 oltre ad include alcune migliorie nel supporto per Scalable Vector Graphics e Canvas.
palemoon-android
Apparentemente Pale Moon sembra identico a Firefox, ma il codice è stato completamente rivisto e sono state disattivate alcune funzioni extra non ritenute fondamentali, come per esempio le funzioni di accessibilità ed i filtri famiglia.

Essendo comunque di base Firefox, Pale Moon permette di utilizzare le più comuni estensioni destinate a questo browser. Pale Moon include inoltre i supporti HTML5, CSS3, Scalable Vector Graphics e Canvas. Il browser è compatibile anche con Windows 10. Per i dettagli sugli aggiornamenti si può consultare la pagina di ufficiale.
pale-moon-ubuntu
Pale Moon è più completo di Firefox, ma anche più leggero.
La sorpresa è questa. La dimensione della mia cartella di SeaMonkey PortableApps è di 846 MB. Se tolgo dalla cartella tutti (o quasi) i file relativi al client email- che in effetti non mi serve – sono ben 477 MB di cartelle di posta in meno e quindi il peso scende a 369 MB. Firefox ESR Portable MozUp ha invece una dimensione di 266 MB. Pale Moon invece, con lo stesso mio profilo dei due precedenti browser, ha una dimensione di appena 112 MB!

Ultima versione stabile rilasciata per Windows: 26.4.1 (17/08/2016).

Dagli sviluppatori del progetto Pale Moon for Linux arriva un’utile tool con il quale possiamo installare, aggiornare e rimuovere facilmente il browser open basato su Firefox in qualsiasi distribuzione Linux.

Ultima versione stabile rilasciata per Linux: 0.2.2
palemoon-pminstaller-download
Pale Moon Installer ci consente (attraverso una semplice interfaccia grafica) di installare l’attuale versione stabile di Pale Moon nella nostra distribuzione, includendo un collegamento nel menu per avviare velocemente il browser. Possiamo anche impostare Pale Moon come browser predefinito il tutto direttamente dall’installer. Sempre da Pale Moon Installer potremo verificare ed installare nuovi aggiornamenti del browser oppure rimuoverlo oltre a poter consultare la licenza.
Leggi anche: Waterfox è un web browser open source volto alla velocità.
Semplice e davvero molto utile, Pale Moon Installer è disponibile in questa pagina, una volta scaricato ed estratto il file .tar.bz2 basta spostare il file pminstaller.sh nella home e digitare da terminale:
cd
sh pminstaller.sh
dopo alcuni secondi si aprirà Pale Moon Installer.
Ultima versione stabile rilasciata per Linux: 26.4.1 (17/08/2016).

Ricordo inoltre che per avere la versione in lingua italiana di Pale Moon dovremo installare il Language Pack dedicato disponibile in questa pagina.

Download.
pale-moon-5
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

domenica 18 settembre 2016

Waterfox è un web browser open source volto alla velocità.

Waterfox è un web browser open source, fork di Mozilla Firefox, progettato per funzionare unicamente sui sistemi operativi (Windows e macOS) a 64-bit.

A detta degli sviluppatori, Waterfox è volto alla velocità.

È compatibile con gli add-ons di Firefox e i plug-ins NPAPI a 64-bit.

Sebbene Firefox fornisca prestazioni migliori secondo test eseguiti nel 2012 da TechRepublic, Waterfox ha mostrato un lieve miglioramento nel 2014, in seguito ai test di Softpedia. Il progetto è supportato da SourceForge.
waterfox_logo
È compatibile con la maggior parte dei plugin ed estensioni di Firefox, anche non firmate.

Waterfox, senza aggiungere nulla al browser ufficiale, diventa un'ottima alternativa a Firefox ottimizzata per pc a 64 bit.

Questo significa che si possono usare molti plugin a 64bit come Adobe Flash, che in teoria, dovrebbero funzionare meglio.

Waterfox utilizza lo stesso profilo dati dell'installazione di Firefox mantenendo quindi i preferiti e altre impostazioni personalizzate.
 Leggi anche: Sfrutta la memorizzazione nella cache del browser.
Downloads:
Windows
Waterfox 48.0.2 Setup
Waterfox 48.0.2 Portable
waterfox
Mac OS X
Waterfox 48.0.2 Portable
waterfox-mac

Source.
View source on GitHub
waterfox-04-700x439
Screenshots.
waterfox1waterfox2waterfox3waterfox4waterfox5
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

mercoledì 7 settembre 2016

Guida introduttiva al nuovo Google+: che cosa cambia.

Guida introduttiva al nuovo Google+
Con Google+, puoi condividere link, video, immagini e altri contenuti con persone che hanno i tuoi stessi interessi. Puoi anche vedere i contenuti che altri hanno condiviso nel tuo stream.
Puoi sempre scegliere con chi condividere i contenuti.
  • Utilizza le Raccolte per visualizzare e condividere post in base agli argomenti che ti interessano. 
  • Utilizza le Community per conversare con altre persone che condividono i tuoi interessi.
  • Utilizza lo stream Home per visualizzare post in base ai tuoi interessi e agli utenti che segui.
Che cosa cambia in Google+
google -nuovo
Abbiamo riprogettato Google+ al fine di rendere più facili e veloci:
Se utilizzi l'app Google+ su un telefono cellulare, vedrai il nuovo Google+ quando l'app viene aggiornata.
Leggi anche: iBooks incredibile strumento per il download e la lettura di libri.
Passaggio al nuovo Google+
Puoi provare il nuovo Google+ sul computer: nell'angolo in basso a sinistra fai clic su Prova il nuovo Google+.
Ricorda:
  • Alcune funzioni non sono disponibili nel nuovo Google+.
  • Se, dopo aver provato il nuovo Google+ sul computer, desideri tornare alla versione classica, fai clic su Torna alla versione classica di G+ nell'angolo in basso a sinistra dello schermo.
  • Puoi tornare alla versione classica di Google+ solo utilizzando il computer.
Google_Street_View_coverage
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

venerdì 22 aprile 2016

Salva idee creative che trovi sul Web con un solo clic.

Riporta sulla mappa i luoghi da visitare

Quando stai cercando sul Web e trovi un nuovo luogo da visitare, aggiungilo ai Pin nella tua bacheca di viaggio.

Salve le ricette che vuoi provare

Sei pronto per iniziare a cucinare? Apri una delle ricette che hai salvato dai tuoi siti di cucina preferiti.

Raccogli idee per la casa da provare

Così, quando è il momento di iniziare a segare e levigare, è tutto pronto.

Aggiungi ai segnalibri articoli che vuoi leggere in seguito

Crea la tua biblioteca di articoli e post di blog da leggere.

Salva idee creative per feste

Salva istruzioni per decorazioni realizzabili e altre idee per le festività che scopri sul Web.

martedì 12 aprile 2016

Dov'è il pulsante Firefox Hello?

Se il pulsante Firefox Hello hello button non compare nella Barra degli strumenti o nel menu, controllare nel pannello Strumenti e caratteristiche aggiuntive. Se è già stato rilasciato per la versine in uso, sarà possibile spostarlo nella posizione desiderata.

Se il pulsante Hello non è presente nel pannello Strumenti e caratteristiche aggiuntive, ricontrollare dopo alcuni giorni: Mozilla ha deciso di introdurre la caratteristica in maniera graduale in modo da consentire all'infrastruttura dei server di sopportare il carico.

Di seguito è descritto come spostare il pulsante Hello:
  1. Fare clic sul pulsante dei menu new fx menu in alto a destra nella finestra del browser.
  2. Fare clic su personalizza per visualizzare gli Strumenti e le caratteristiche aggiuntive di Firefox.
    firefox-hello
  3. Trascinare l'icona Hello dalla finestra degli strumenti aggiuntivi alla Barra degli strumenti o al menu.
  4. Fare clic su Termina personalizzazione per salvare le modifiche.
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
freeware&opensource icon feed rss

mercoledì 6 aprile 2016

Meteorite è una ottima soluzione per tentare di riparare i file MKV.

Il formato MKV sta conoscendo una discreta diffusione grazie al supporto all’alta qualità e abbiamo anche visto come vedere video MKV e AVI su TV che non supportano l’audio di questi formati direttamente; tuttavia possono capitare altri problemi con il formato MKV come il classico video danneggiato che magari abbiamo impiegato ore e ore a scaricare o rippare da un nostro supporto. Per questo tipo di problema vediamo insieme nelle prossime righe una possibile soluzione rappresentata da un software molto semplice, in grado di riparare i più comuni errori di un file MKV.
Download e installazione
Il software di cui stiamo parlando è Meteorite, scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale; l’applicativo è una derivazione del più noto DivFix++ ma ovviamente incentrato sulla riparazione dei file MKV.
Repair-Damaged-MKV-Files-with-Meteorite

domenica 20 marzo 2016

RSS Graffiti è morto: Quali sono le alternative?

Se sei in questa pagina è perchè probabilmente hai saputo che il servizio di RSSGraffiti ha chiuso.Cosa fa RSS Graffiti?
Il servizio è utile per chi gestisce un blog e vuole automatizzare l’invio degli articoli sui propri canali social come facebook.
Infatti con RSS graffiti era (parliamo già al passato) possibile impostare una sorgente (RSS) e una pagina o un profilo facebook di destinazione in cui pubblicare gli articoli in modo automatizzato.
Quali sono le alternative?
Noi di Becomegeek ti indichiamo due valide alternative, ovviamente gratuite.
1) La prima si chiama DLVR.IT, la cui versione gratuita permette di impostare fino a 3 destinazioni differenti (quindi fino a 3 pagine facebook).
Il funzionamento è simile a RSSGraffiti, basterà indicare l’RSS sorgente (di solito per wordpress la URL è del tipo “www.blog.it/feed”) e la pagina in cui pubblicare i post.
Rss-Graffiti

Random Posts